News

DJI Phantom 4 Pro V2.0 di nuovo in produzione

Oggi 7 gennaio 2020 DJI ha annunciato che è di nuovo acquistabile il DJI Phantom 4 Pro V2.0 del quale come ricorderete era stata sospesa la produzione tempo addietro. Il più avanzato drone prosumer DJI può dunque tornare a solcare i cieli italiani, ed è un'ottima notizia anche per i già possessori del velivolo in quanto questo conferma anche che continua la produzione delle componenti e quindi dei pezzi di ricambio.

Su questo drone c'è poco da aggiungere, ne ricordiamo le principali caratteristiche tecniche:

  • Sensore CMOS 1"
  • Riprese video in 4K/60fps (100 Mbps di bit-rate) e fotografie da 20MP
  • Sistema di trasmissione HD con OcuSync 2.0
  • Obiettivo f/2.8-11 grandangolare (24 mm equivalente) con otturatore meccanico
  • Velocità di 72 Km/h in modalità Sport
  • Diverse modalità di volo intelligenti con in particolare l'Active Track
  • Sensori rilevamento ostacoli in 5 direzioni ed evitamento in 4 direzioni
  • FlightAutonomy: consente al drone di aggirare un ostacolo riprendendo la rotta stabilita in precedenza
  • Autonomia di volo di 30 minuti ca.

Prezzo e dove acquistare

Il prezzo del Phantom 4 Pro V2.0 non è variato rispetto al passato. Per il mercato europeo le quotazioni sono le seguenti, con disponibilità immediata presso lo store ufficiale DJI:

Le edizioni che includono i DJI Goggles Racing Edition sono attualmente in offerta.

Ricordiamo che acquistando sullo store ufficiale DJI il cliente riceve un cash back pari all'1% della spesa effettuata sotto forma di credito per futuri acquisti. Le spese di spedizione per acquisti superiori a €99 sono gratuite. Inoltre per i possessori di partita IVA abilitati VAT c'è la possibilità di acquistare il prodotto in reverse charge, quindi senza addebito dell'IVA (bisogna fare apposita richiesta a DJI).

Posted by Archeo Staff in News, 0 comments

È attivo D-Flight ma consigliamo di non usarlo

Nuovo portale d-flight per i droni attivo

Da una manciata di ore è stato attivato il nuovo portale D-Flight, che nelle intenzioni della 3ª Edizione del Regolamento Mezzi Aerei a Pilotaggio Remoto di ENAC costituisce dal 15 dicembre il portale ufficiale per la cartografia aeronautica e dal 1° marzo 2020 il portale attraverso il quale tutti gli operatori dovranno passare per dichiarare i droni, operare legalmente, etc.

Nonostante qualche giorno di ritardo, la nuova versione del portale si presenta rinnovata e arricchita rispetto a quella vista fino a qualche giorno fa. Non tutte le novità sono positive: come ENAC aveva annunciato tempo fa, ora i servizi sono a pagamento.

L'indirizzo ufficiale per l'accesso ai servizi del portale offerti agli operatori è https://www.d-flight.it/web-app/

Andiamo con ordine.

Timeline

Per le tempistiche relative a tutte le nuove attività collegate al portale D-Flight, si ricordano le norme transitorie previste all'art. 37 comma 1 a-d del Regolamento:

  1. Le dichiarazioni per operazioni critiche in scenari standard, di cui all’art. 10 comma 2, vengono rilasciate tramite il sito ENAC fino al 29 febbraio 2020. A partire dal 1° marzo 2020 le dichiarazioni vengono rilasciate unicamente tramite l’accesso al portale D-Flight.
  2. Dal 1° luglio 2020 le dichiarazioni già rese dagli operatori per operazioni critiche in scenari standard tramite il sito ENAC decadono di validità. Entro il predetto termine tali dichiarazioni devono essere confermate tramite inserimento, senza oneri aggiuntivi, nel sito D-Flight.
  3. A far data dal 1° marzo 2020 gli operatori di SAPR impiegati per uso professionale, indipendentemente dal peso, non potranno svolgere attività di volo in assenza di registrazione e i relativi SAPR devono essere provvisti di QR code.
  4. A far data dal 1° luglio 2020 gli operatori/proprietari di APR di massa uguale o maggiore di 250 g impiegati per attività ricreative non potranno svolgere attività di volo in assenza di registrazione e i relativi SAPR devono essere provvisti di QR code.

Quindi si deve far notare quanto segue: a tutti gli operatori non è richiesto di svolgere tali attività fino al 29 febbraio 2020 e addirittura fino al 30 giugno 2020 se operatori ludici. Il che significa che non c'è alcun bisogno di procedere a registrare e pagare quanto previsto dalle tariffe. Anzi noi sconsigliamo di farlo prima della data del 1° marzo 2020.

D-Coin

D-Coin è la nuova moneta virtuale del portale D-Flight: Ogni D-Coin ha il costo di 1 euro, quindi se l'abbonamento annuale al portale costa €24, si devono acquistare 24 D-Coin.

L'acquisto avviene tramite un altro portale che con D-Flight condivide gli account, quindi servirà semplicemente riloggarsi con le stesse credenziali del portale per accedere al sistema di acquisto. Il pagamento è previsto che venga effettuato tramite carta di credito o bonifico bancario.

Carte aeronautiche

L'aspetto più importante del portale sono le carte aeronautiche, ora più precise e ricche di dati rispetto alla precedente versione. Per visualizzare le mappe è necessario registrarsi: la registrazione al portale è gratuita.

Nuove mappe aeronautiche aggiornate sul sito D-Flight

Droni APR ricreativi

Gli operatori/proprietari che utilizzano i droni per uso ricreativo non pagano l'abbonamento annuale al portale e il costo dei QR-code da applicare al drone è di soli €6 IVA inclusa, per ciascun esemplare.

Droni SAPR professionali

Gli operatori che utilizzano droni per scopo professionale sono la categoria più penalizzata da questo cambio normativo.

A loro è richiesto il pagamento di €24 IVA inclusa per l'abbonamento annuale al portale più il pagamento di €96 IVA inclusa una tantum per ogni drone che vogliono registrare e a cui va dunque applicato il QR-code. Avete una flotta di 100 droni? Sono €9600 per la registrazione. Prima di oggi la dichiarazione prevedeva il pagamento una tantum di €94 che poi potevano essere usati per tutte le dichiarazioni successive. Ricordiamo inoltre che in base al Regolamento art. 37 comma 1b:

Dal 1° luglio 2020 le dichiarazioni già rese dagli operatori per operazioni critiche in scenari standard tramite il sito ENAC decadono di validità. Entro il predetto termine tali dichiarazioni devono essere confermate tramite inserimento, senza oneri aggiuntivi, nel sito D-Flight.

Le dichiarazioni già esistenti, stando a questo comma, potrebbero essere convertite senza che sia richiesto un pagamento aggiuntivo. Se così fosse sarebbe buona cosa registrare tutti i droni per uso professionale entro il termine del 29 febbraio 2020 (art. 37 comma 1a).

Tariffe

Direttamente dal sito D-Flight apprendiamo quelli che sono i costi della piattaforma, la cui spesa sarà necessaria dal 1° marzo 2020:

Tariffe sito d-flight

Rilasceremo nuovi aggiornamenti a questo articolo appena saranno disponibili novità rilevanti.

Posted by Archeo Staff in News, 0 comments

Arrivano i DJI Winter Sale: tanti prodotti a prezzi scontati

È iniziata la Winter Holiday Sale targata DJI: dal 22 novembre al 29 dicembre sconti fino al 29% su tanti prodotti della casa cinese. In occasione del Black Friday è in sconto anche il drone Mavic 2 Pro e nella versione con DJI Smart Controller.

Ecco la lista completa dei prodotti in promozione:

DJI OSMO POCKET + ASTA ESTENSIBILE IN OMAGGIO (valore di €75)

€359

€309

DJI OSMO ACTION

€379

€279

DJI GOGGLES RACING EDITION (RE)

€599

€499

DJI MAVIC 2 PRO con DJI SMART CONTROLLER

€1999

€1809

DJI MAVIC 2 PRO

€1499

€1349

DJI FPV AIR UNIT

€189

€149

DJI RYZE TELLO IRON MAN EDITION

€139

€99

DJI RYZE TELLO

€109

€89

DJI RYZE TELLO BOOST COMBO

€159

€119

DJI RONIN-S ESSENTIAL KIT

€499

€439

DJI RONIN-S STANDARD KIT

€749

€599

DJI RONIN-SC

€359

€319

Cliccando sulle figure sarai reindirizzato al DJI-ARS, lo store ufficiale italiano che garantisce il massimo livello di garanzia e competenza tecnica sui prodotti DJI.

Posted by Archeo Staff in News, 0 comments

Lunedì 11 novembre il CdA di ENAC che approverà il Regolamento transitorio

DJI Mavic Mini

L'11 novembre 2019 è convocato il Consiglio di Amministrazione dell'ENAC che all'ordine del giorno ha come argomento l'esame della regolamentazione tecnica (punto 4).

In parole povere l'imminente CdA deve discutere il famoso Regolamento transitorio ENAC (ovvero l'Ed. 3 del Regolamento SAPR) che nelle intenzioni dell'Ente sarebbe dovuto entrare in vigore questa estate e che invece, tra rimandi e rinvii, non è stato ancora approvato. Dunque sta arrivando il gran giorno: in attesa che il 1° luglio 2020 entri in vigore in Italia come nel resto d'Europa il Regolamento EASA, a partire dal 1° Dicembre o forse dal 1° Gennaio sarà in vigore il Regolamento transitorio ENAC che porterà in dote due novità fondamentali:

  • I droni con MOD inferiore a 250 grammi saranno esenti Regolamento. Questo significa che l'appena nato DJI Mavic Mini non sarà soggetto al Regolamento transitorio: niente registrazione
  • Si lavora alacremente per revisionare la LIC-15 e far sì che il 1° Marzo 2020 sia pronta la piattaforma online che consente di ottenere l'attestato in accordo con le richieste del Regolamento EASA.

Il primo punto è stato confermato anche dall'Ing. Sebastiano Veccia, Direttore Regolazione Personale e Operazioni Volo ENAC, che in una recente intervista al mensile Dronezine ha detto:

“Per i droni sotto i 250 grammi non serve nulla. Indipendentemente dal payload: a noi interessa la piattaforma che vola, quello che porta che sia una camera o un sensore infrarossi o altro può interessare altre Amministrazioni Pubbliche come la privacy o l’ordine pubblico ma non noi. Sotto i 250 grammi non li classifichiamo come APR: per noi le piattaforme sotto i 250 grammi sono fuori dal regolamento”

Ricordiamo che fino all'entrata in vigore del Regolamento transitorio ENAC, il DJI Mavic Mini per essere usato per scopi lavorativi necessita di essere registrato come APR inoffensivo nella categoria dei 300 grammi, volare con i paraeliche ed essere dotato di assicurazione RC. Ricordiamo anche che con l'entrata in vigore del Regolamento EASA non è previsto l'obbligo di registrazione, né del drone né come operatori, per il possessore di un drone di MOD < 250 grammi (unica limitazione prevista: altezza massima del volo a 50 metri dal suolo).

SEGUIRANNO AGGIORNAMENTI

Odg%2011.11.2019

Regolamento%20APR%20Ed%203 Bozza%20per%20consultazione

Posted by Archeo Staff in News, 0 comments

Offerta DJI Osmo Action + 1 Batteria € 329,00

DJI Osmo Action

Fino al 23 settembre è possibile acquistare la nuova action cam targata DJI a un prezzo eccezionale: se la sola camera ha un costo di €379,00, si può acquistare la camera più una batteria (valore commerciale €25) in offerta esclusiva a sole €329,00, con un risparmio di oltre €70,00 rispetto al prezzo pieno.

Osmo Action è l'ultima fotocamera sportiva, resistente e versatile uscita sul mercato: doppio display anteriore e posteriore, stabilizzazione elettronica dell’immagine (EIS) RockSteady, modalità di registrazione HDR anche per i video, che possono essere registrati in 4K/60fps con un bitrate di 100Mbps. Funzione Snapshot per iniziare a filmare in meno di due secondi con camera spenta. Cinque comandi vocali (per ora solo inglese e cinese mandarino) per azionare la camera se si hanno le mani impegnate. Può arrivare ad una profondità di 11 metri, può funzionare senza problemi anche in alta montagna a temperature fino a -10°, e grazie all'app DJI Mimo avrete a disposizione sul vostro smartphone funzionalità intuitive e potenti strumenti di editing video.

DJI - Introducing Osmo Action

Perfavore accetta i statistics, marketing cookies per vedere video provenienti da Youtube, Vimeo o Facebook come prevedere la normativa GDPR.

In più, sempre grazie al DJI Authorized Retail Store, si può acquistare il corso DJI Osmo Action a sole €29,00 attraverso il quale potrete scoprire le sue funzionalità, approfondire tutti gli aspetti di utilizzo, preparazione e gestione, per sfruttare al 100% le capacità della tua DJI Osmo Action!

Corso DJI Osmo Action

DJI Osmo Action + 1 Batteria € 329,00

Posted by Archeo Staff in News, 0 comments