Droni: tra 6 mesi arriva EASA, in un video le nuove regole

Perfavore accetta i statistics, marketing cookies per vedere video provenienti da Youtube, Vimeo o Facebook come prevedere la normativa GDPR.

Il 1° luglio 2019 entrerà in vigore il Regolamento di esecuzione (UE) 2019/947 meglio noto come Regolamento droni EASA: per prepararci alle future regole che normeranno il volo con questi mezzi aerei, solo parzialmente introdotti dall'Ed. 3 del Regolamento ENAC, l'agenzia europea ha reso disponibile un breve video di 2 minuti (in lingua inglese) con il quale illustra cosa avverrà dopo il 1 luglio.

Ricordiamo che la competenza sulla navigabilità dello spazio aereo rimane in capo a ENAC: le mappe aeronautiche ufficiali si possono consultare sul portale d-flight (richiesta registrazione gratuita) e per quanto riguarda limiti e procedure è in vigore dal 1° luglio 2019 la Circolare ATM-09.

In breve le regole da seguire per un drone inquadrato nella categoria A1C1 sono poche e semplici:

  • Acquisire un certificato di competenza tramite un corso online con relativo test di 40 domande sempre online
  • Registrarsi e registrare il proprio drone presso la competente autorità nazionale (ENAC)
  • Rispettare il limite di altezza massima di 120 metri (e i limiti stabiliti dalle cartografie aeronautiche nazionali)
  • Volare lontano da infrastrutture e aeroporti
  • Divieto di sorvolo di assembramenti di persone
  • Rispettare la privacy delle persone: divieto di fotografie e riprese senza il loro consenso

In ottemperanza alla normativa GDPR per visualizzare video provenienti da piattaforme come Youtube è necessario prestare il consenso ai cookie statistici e commerciali.

Ulteriori informazioni sono reperibili sul sito EASA.

Consigliamo anche di scaricare il poter informativo (PDF in lingua inglese) su cosa fare e cosa non fare nelle varie categorie dalla C0 alla C4, pubblicato da EASA.

Posted by Archeo Staff

Siamo specializzati nel campo dell'archeologia, della fotografia digitale, della topografia, del laser scanner e operatori CRO autorizzati ENAC per lavorare con i droni.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.