Perché usare Munsell Soil Color Chart in Archeologia

Uno dei momenti più importanti tra le attività di un archeologo è la documentazione: che si tratti di uno scavo archeologico o dello studio dei materiali, documentare è il processo che rende comprensibile quell'attività.

In particolar modo lo scavo archeologico, in quanto trattasi di attività distruttiva non ripetibile: un'errata o incompleta documentazione porta inevitabilmente alla perdita permanente dei dati. Scavare non è soltanto riportare alla luce ciò che è sotto terra, significa riportare alla luce le tracce per ricostruire una cultura antica.

Nella vita di ogni essere umano migliaia di azioni non lasciano traccia nella storia: i pensieri, le parole, il camminare, pulire una strada, costruire strutture posticce, etc. Ma tutte le tracce che l'archeologo è in grado di individuare, materiali e immateriali, costituiscono l'evidenza di una presenza antica. Tali evidenze non hanno soltanto una forma e una dimensione, ma hanno anche un colore: oggetti di forma e dimensione simile possono avere colori diversi; oggetti con lo stesso colore possono avere forma e dimensioni diverse.

Come che sia, il colore è il risultato di un'azione ben precisa: nella produzione di un materiale il colore può giocare un aspetto importante, fondamentale nel caso delle decorazioni pittoriche. La tipologia delle terre di scavo non si determina soltanto dalla consistenza, ma anche dal colore, che è uno degli elementi che consentono di distinguere la successione stratigrafica.

Per questo risulta di fondamentale importanza utilizzare una terminologia, anche detta vocabolario, comune e il più possibile standardizzata nella descrizione del colore delle evidenze archeologiche. In questo ci viene in aiuto il Munsell Soil Color Chart Book, un prodotto unico nel suo genere, che costituisce un catalogo completo della varietà di colori delle terre di tutto il mondo, assegnando ad ognuna un codice univoco. Termini come "Marrone scuro", "grigio chiaro", sono sicuramente espressioni che semplificano la descrizione, ma sono anche espressioni altamente soggettive, per le quali saturazione del colore, tonalità e cromatismo sono in primis un effetto di ciò che noi vediamo in quella particolare condizione di luce, spesso senza essere in grado di riuscire a distinguere tramite un linguaggio semplice una reale differenza di colore.

La Munsell Soil Color Chart risulta dunque di fondamentale importanza, stabilendo con precisione il colore di un'evidenza laddove la comune terminologia risulterebbe inevitabilmente imprecisa, consentendo inoltre di valutare anche le minime variazioni di colore, non descrivibili con espressioni regolari.

Standardizzare il vocabolario

Munsell Color è parte di X-Rite Company, leader mondiale nella produzione di strumenti e standard per il colore. Da quasi 60 anni il Soil Chart Book è uno strumento standard a livello internazionale per classificare il colore delle terre.

Il libro è organizzato in maniera chiara e lineare: ogni pagina possiede delle patch che consentono all'archeologo di accostare un campione di terra o un frammento di ceramica per individuarne il colore e poter attribuire un codice chiaro, netto, inequivocabile, basato su un vocabolario standard a livello mondiale, ad es. 7.5YR 4/640GN11. Per praticità, i colori delle terre sono stati organizzati geograficamente, consentendo all'archeologo di guardare subito nel punto giusto, dal momento che alcune terre si trovano in determinati luoghi ma non in altri.

Il colore della terra è un parametro scientifico

Sono diversi i fattori che determinano il colore di una terra:

  • la quantità e il livello di decomposizione dei resti vegetali e animali
  • lo stato chimico del ferro
  • presenza/assenza di specifiche sostanze come manganese ossidato, carbonato di calcio, etc.
  • intensità delle attività umane o di eventi naturali (ad es. nel caso di terre nere)

Determinare con precisione il colore della terra serve dunque anche a stabilirne l'origine, aiutando l'archeologo a distinguere la stratigrafia e aiutandolo anche nella comprensione della formazione dello strato (che in archeologia è sempre il frutto di un'azione identificabile).

Il Munsell Soil Book include le seguenti charts:

  • Munsell 10R Soil Chart
  • Munsell 10YR Soil Chart
  • Munsell 2.5Y Soil Chart
  • Munsell 2.5YR Soil Chart
  • Munsell 5Y Soil Chart
  • Munsell 5YR Soil Chart
  • Munsell 7.5YR Soil Chart
  • 10Y – 5GY Colors – Olive greens Soil Chart
  • Gley 1 & 2 Soil Charts (2 – Separate Soil Charts)
  • Munsell 5R Individual Soil Chart
  • Munsell 7.5R Individual Soil Chart
  • “New” White Page, 7.5R, 10YR, & 2.5Y

Ogni pagina è in materiale durevole, facilmente ripulibile. L'unico consiglio per mantenere realmente efficace l'uso scientifico del Soil Book è la sua sostituzione periodica (ca. ogni 3 anni in caso di utilizzo intensivo) per contrastare il decadimento della stampa del colore, e la conservazione in un luogo asciutto e al riparo da fonti di luce e di calore.

Uso della soil chart per stabilire con precisione il colore di una pittura parietale

Investire in strumentazione scientifica è di fondamentale importanza per una corretta documentazione, sia per il singolo professionista che per le equipe parte di missioni accademiche e universitarie.

Siamo importatori ufficiali di prodotti X-Rite e in particolare del Munsell Soil Color Chart Book: puoi acquistare il volume direttamente sul nostro store o inviandoci una richiesta tramite email.

Posted by Archeo Staff

Siamo specializzati nel campo dell'archeologia, della fotografia digitale, della topografia, del laser scanner e operatori autorizzati ENAC per lavorare con i droni.

Lascia un commento